Bonus bici 2022: a chi spetta e requisiti

bonus bici 2022
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Bonus bici 2022: a chi spetta e requisiti. Tutte le informazioni utili per richiedere il riconoscimento dell’agevolazione approvata dal Governo.

Bonus bici 2022: cos’è e come funziona

Il Governo ha approvato il nuovo bonus bici 2022, noto anche come bonus mobilità 2022. La manovra è stata ideata per sostenere la diffusione della mobilità sostenibile. A proposito della misura, questa prevede l’istituzione di un fondo di 5 milioni di euro e l’erogazione di un indennizzo di importo pari a un massimo di 750 euro.

Il bonus viene destinato a coloro che hanno acquistato monopattini elettrici, biciclette, e-bike, servizi di mobilità elettrica in condivisione o sostenibile o abbonamenti al trasporto pubblico.

Le domande per poter beneficiare dell’agevolazione governativa possono essere presentate sul sito ufficiale o sui canali telematici dell’Agenzia delle Entrate tra il 13 aprile e il 13 maggio 2022.

Dopo aver presentato domanda, entro 5 giorni, viene rilasciata una ricevuta che attesta la presa in carico o il rifiuto della stessa da parte dell’Agenzia dell’Entrata.

Inoltre, entro 10 giorni dalla scadenza del termine di presentazione della domanda, viene resa nota la percentuale di credito di imposta spettante a ogni soggetto richiedente.

A chi spetta e requisiti

Il credito di imposta pari a un massimo di 750 euro spetta a persone fisiche che, in un periodo di tempo compreso tra il 1° agosto 2020 e il 31 dicembre 2020, hanno acquistato monopattini elettrici, biciclette, e-bike, servizi di mobilità elettrica in condivisione o sostenibile o abbonamenti al trasporto pubblico.

Tra i requisiti indispensabili per poter beneficiare del bonus, poi, figura l’obbligo di dimostrare la rottamazione di un veicolo inquinante di categoria M1 che rientri in quelli previsti dall’apposita normativa (art. 1, comma 1032 della legge 145/2018) al momento dell’acquisto di un veicolo (nuovo o usato) a bassa emissione di anidride carbonica. L’emissione di CO2, infatti, deve essere compresa tra 0 e 110 g/km.