Boom di terroristi virtuali. L’Isis seleziona i militanti sui social network nell’80% dei casi. Dilagano i siti dedicati al terrore: sono oltre 150mila

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’Isis recluta attraverso i social network i suoi militanti. Secondo un rapporto dell’Osservatorio delle fatwa takfiriste e delle opinioni estremiste, che fa parte della Dar al-Ifta egiziana, l’istituzione ufficiale che si occupa di promulgare sentenze religiose “L’80% delle persone che hanno raggiunto l’organizzazione dello Stato islamico (Is) sono state reclutate attraverso i social media”. Un dato preoccupante. Infatti, secondo il rapporto, i terroristi sono cresciuti anche con il dilagare dei siti internet che sono saliti da 12 nel 1997 a 150mila nel 2015. I terroristi preferiscono il web che costa poco. Si legge nel rapporto che una contromossa convincente per dare uno schiaffo al terrorismo sarebbe proprio quella di intervenire su questi siti.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La solita Lega di Lotta e di Governo

Con la maggioranza gialloverde aveva fatto incassare bene al botteghino elettorale. Quindi niente di strano se torniamo a vedere il film della Lega di lotta e di governo. Il copione è sempre lo stesso. Salvini promette cose impossibili, illudendo un’Italia stremata dalle misure anti-Covid che

Continua »
TV E MEDIA