Borsa: partenza incerta a Milano (-0,10%)

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Partenza incerta per Piazza Affari e per le Borse europee, che in avvio mantengono una posizione attendista: a Milano il Ftse Mib segna -0,02% e il Ftse All Share -0,01%. Nel resto d’Europa prevale il segno piu’ con Parigi che sale dello 0,19%, Francoforte dello 0,14% e Londra dello 0,16%. C’e’ attesa oggi per il dato preliminare sull’inflazione nella zona euro in febbraio, anche in vista della riunione della Bce della prossima settimana. Sul fronte dei titoli di Stato, ancora in flessione lo spread tra BTp e Bund a 190 punti base. A Piazza Affari in forte calo Luxottica che lascia sul terreno il 2,5% all’indomani dei conti diffusi ieri a Borsa chiusa. In cima al listino Bpm (+1,4%), ancora forte A2a sempre in scia ai dati preliminari 2013 (+1,07%) e Finmeccanica (+1%). In recupero dello 0,55% Telecom Italia dopo lo scivolone della vigilia e dopo il cda sulla
governance che ha approvato le raccomandazioni per il prossimo consiglio e in vista dell’assemblea. Sul fronte dei cambi, l’euro vale 1,3714 dollari (da 1,3710 di ieri) e
139,43 yen (da 140,08), mentre il dollaro-yen si attesta a 101,69 (102,16). Il petrolio e’ in calo a 102,15 dollari, in calo dello 0,25%.

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA