Borse, apertura positiva

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Apertura in rialzo per le Borse europee che, sulla scia del dato sull’occupazione Usa di venerdì peggiore delle attese (e che dunque lascia prevedere un tapering della Fed meno aggressivo), si candidano a un’altra seduta positiva. Parigi e Francoforte segnano rispettivamente +0,3% e +0,24% mentre Piazza Affari guadagna lo 0,34%. Sul listino principale di Milano, subito acquisti sulle banche (a partire da Mps, +2,2%), ma anche su Mediaset (+2,6%) e Buzzi (+2,2%), spinto dai conti 2013 oltre le attese. Autogrill (+1,1%) festeggia la promozione sancita da Bofa-Merrill Lynch (giudizio buy, target price a 8 euro). Debole invece Cnh (-0,3%) e tutto il settore dell’energia con A2A (-0,3%), Snam (-0,2%) e Terna (-0,2%). Risanamento cede il 4,8% dopo che la Sesto Immobiliare di Davide Bizzi ha deciso di presentare istanza presso il Tribunale per chiedere il sequestro preventivo di beni della societa’ per 228 milioni. La stessa Risanamento, il cui cda si riunirà oggi, ha definito questa mattina il ricorso privo di fondamento. Ancora realizzi sulle Bastogi (-4%) dopo la grande corsa delle ultime settimane. Sul mercato valutario l’euro apre in leggero rialzo a 1,364 (da 1,361 di venerdi’). Il greggio invece aggancia quota 100 dollari, con il Wti a 100,01 in rialzo di 13 centesimi