Borse europee in attesa di Wall Street

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

Avvio contrastato per le Borse europee, che oggi attendono la riapertura di Wall Street, chiusa per festivita’ lo scorso venerdi’. Intanto ha destato preoccupazione il dato sulla produzione industriale tedesca, che lo scorso maggio ha registrato una frenata dell’1,8% rispetto al mese precedente. Milano e’ partita in calo, ma poi ha virato al rialzo: il Ftse Mib segna un +0,15%. Parigi, per contro, cede lo 0,26%, Francoforte lo 0,13% e Madrid lo 0,2%. E’ stabile Londra.

A Piazza Affari gli occhi sono puntati su Mediaset (+3,78%), nel giorno in cui la societa’ ha annunciato di avere ceduto l’11,11% delle attivita’ di Premium per 100 milioni di euro. Il gruppo ha inoltre formalizzato la cessione del 22% di Digital+ sempre a Telefonica per 295 milioni. Sono indecise sulla strada da imboccare le azioni delle banche. Mps sale dello 0,2% nell’attesa che nelle prossime settimane emerga la compagine azionaria della banca, con l’eventuale ingresso di nuovi soci nel corso dell’aumento di capitale da 5 miliardi recentemente concluso.

Fuori da paniere principale perdono invece mezzo punto percentuale le Banca Carige, nonostante si sia chiuso con successo l’aumento di capitale per quasi 800 milioni di euro. Spicca la performance di Telecom (+1%), nell’attesa di sviluppi sul futuro della societa’, dopo l’annuncio dello scioglimento di Telco, la scatola che detiene il 22,4% delle azioni. Sul fronte dei cambi, l’euro quota 1,3585 dollari (venerdi’ scorso passava di mano a 1,359 dollari) e 138,72 yen, mentre il dollaro-yen si attesta a 102,14. Il petrolio (wti) lima dello 0,2% attestandosi a 103,84 dollari al barile.