Borse: in Europa l’avvio è incolore

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

E’ una partenza lineare quella delle piazze azionarie europee, con gli operatori in attesa delle indicazioni che arriveranno giovedi’ dal board della Banca centrale europea su tassi e misure straordinarie. La vivacita’ dei mercati asiatici, sostenuti dagli indicatori sull’attivita’ manifatturiera cinese, non si riflette per il momento sul Vecchio Continente che mostra indici sottotono: Milano, ieri la migliore, e’ la piu’ penalizzata e cede lo 0,24% nel Ftse Mib e lo 0,22% nel Ftse All Share. In fondo al paniere delle blue chip c’e’ Campari (-1,7%) penalizzata dal giudizio “sell” di Goldman Sachs, bene invece Mps (+1%) visto l’avvicinarsi dell’esecuzione dell’aumento di capitale da 5 miliardi, che partira’ lunedi’ prossimo. Brillante anche Buzzi (+1%)

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA