Borse incerte per i dati di Wall Street

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La chiusura  contrastata di Wall Street, il fiacco andamento di Tokyo e l’attesa per i dati dell’inflazione di aprile di Germania, Francia e Spagna mantengono incerte in avvio le principali   piazze continentali. Tutti i principali indici si muovono intorno alla parita’ (Zurigo e’ la migliore a +0,2%) con Milano che segna -0,06% nel Ftse Mib e -0,04% nel Ftse All Share. Il freno per Piazza Affari arriva dal tonfo di Mediaset (-5,7% dopo le deludenti indicazioni sulla raccolta pubblicitaria del II trimestre) e di Autogrill (-5%) orientata alla terza seduta consecutiva di calo.

Giù anche  il Banco Popolare (-2,3%) a causa di una trimestrale sotto le attese. Brilla invece Ferragamo (+2,8%) grazie ai conti del gennaio-marzo e la conferma dell’outlook 2014.