Borse, Milano è la maglia rosa d’Europa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Dopo una mattinata in sordina, Piazza Affari si riscatta parzialmente dopo il crollo di ieri e con il calo dello spread a ridosso di 170 punti base spicca come migliore listino europeo, con l’Ftse Mib in rialzo dell’1,12% (in tutta la settimana il passivo resta comunque del 3,4%). Le altre Borse europee hanno chiuso contrastate con Parigi a +0,26%, Francoforte a -0,28% e Londra a +0,22% dopo che la fiducia del Michigan e’ risultata inferiore alle attese. A Milano, la migliore e’ Moncler (+6,1%) dopo i dati trimestrali migliori del consensus che hanno visto un balzo del 43% dell’utile netto, seguita da Exor (+3,7%) e da diversi istituti di credito, favoriti dal restringimento del differenziale di rendimento Btp-Bund. Cosi’ Bper ha recuperato il 3,5%, UnipolSai il 3,2% e Intesa Sanpaolo il 3%. Acquisti anche su Luxottica (+2,5%) e Mediaset (+2,4%), mentre in coda al listino spicca GTech (-2,5%) e perdono terreno A2A (-0,8%) e St (-0,7%). Timida Fiat (+0,28%) nel giorno del dato sulle immatricolazioni. Sul resto del listino, balzano Isagro e Tiscali, entrambi in rialzo dell’11%. Sul mercato valutario, l’euro e’ pressoche’ stabile a quota 1,37, mentre il petrolio guadagna lo 0,6% con il Wti a 102,1 dollari al barile