Botte da Orban tra Italia e Ungheria. Renzi rilancia la minaccia: “Pronti al veto per chi non rispetta le regole”

dalla Redazione
Politica

Ormai è scontro aperto tra Italia e Ungheria. Il premier Viktor Orban ha rilanciato, in un’intervista, la polemica personale con Matteo Renzi: “La politica interna italiana è un terreno difficile. L’Italia ha difficoltà di bilancio con un deficit che aumenta, mentre stanno arrivando in massa i migranti, con spese ingenti. Renzi ha tutte le ragioni di essere nervoso”. Il leader ultraconservatore ha ribadito: “La compassione. non cambia il fatto che l’Italia ha il dovere di adempire agli obblighi. Ma non lo fa”. Orban ha fatto poi una piccola concessione a Roma: “È anche vero che l’Ue non dà una mano in modo sufficiente all’Italia”.

Ma Renzi non ha atteso per dare una risposta all’omologo ungherese. “Il presidente Orban ha una visione dell’Italia non puntuale. In altri termini non è vero che il deficit aumenta, non è vero che l’Italia è in difficoltà o che c’è nervosismo”, ha affermato il presidente del Consiglio. Che ha anche alzato il tiro: “O l’Europa, e questo vale anche per l’Ungheria, prende atto dei documenti che la stessa Europa ha firmato e si fa carico migranti, o c’è una bella novità. Ll’Italia metterà il veto su qualsiasi bilancio che non contempli pari oneri e onori”.