Bryan Ceotto, chi è lo studente transgender che sta raccontando sui social il cambio di genere?

Chi è Bryan Ceotto, lo studente transgender che studia a Milano e che sta raccontando sui social media il cambio di genere?

Chi è Bryan Ceotto, lo studente transgender che studia a Milano e che sta raccontando sui social media il cambio di genere?

Bryan Ceotto, chi è lo studente transgender che sta raccontando sui social il cambio di genere?

Bryan Ceotto, chi è lo studente transgender che sta raccontando il cambio di genere sui social?

Bryan Ceotto, 22 anni, è originario di Conegliano, in provincia di Treviso, in Veneto, e studia Lettere alla Statale di Milano. Il giovane ha deciso di raccontare sui suoi profili social percorso verso il cambio di genere intrapreso. Il 22enne, infatti, prima di essere Bryan era nato Daphne ma, sin dalla tenera età, aveva cominciato a non sentirsi a proprio agio nel corpo femminile.

Per molto tempo, il ragazzo non ha avuto il coraggio di rivelare i suoi sentimenti, temendo la reazione degli altri. A questo proposito, durante un’intervista a La Stampa, ha raccontato: “Alle elementari avevo capito che non mi riconoscevo nei gruppi sociali ‘bimbo e bimba’. Alle medie, vedendo i corpi cambiare, mi sono terrorizzato. Ho scoperto in quel momento la disforia di genere. Però mi comportavo a forza da ragazzina, disprezzavo la transessualità e non accettavo di sentirmi diverso. In terza superiore con un tema sulla musica lirica è avvenuta la svolta. Ero un fiume in piena e ho steso su carta ciò che sentivo. Il prof mi ha preso da parte, mi ha ascoltato e aiutato a trovare il coraggio di dire tutto ai miei compagni”.

La confessione ai genitori, l’inizio della terapia e la scelta dei social

Il momento più complicato per Bryan Ceotto è stato, poi, riuscire a confidarsi con i suoi genitori, da anni separati. In relazione alla relazione dei genitori, il 22enne ha spiegato: “Mamma mi ha accolto a braccia aperte. Papà, invece, temeva tutto: la cura ormonale, il bullismo, che qualcuno mi picchiasse sotto casa. Ma ha rispettato la mia scelta, ne sono felice”.

A partire dal mese di dicembre 2020, quindi, il ragazzo ha avviato il percorso di transizione, cominciando a partecipare a sedute dallo psicologo. Il 12 giugno 2021, invece, ha avuto inizio la terapia ormonale con iniezioni di testosterone.

A sei mesi dall’inizio della terapia ormonale, il 12 dicembre 2021, Bryan ha scritto su Instagram: “Oggi sono sei mesi di testosterone. Sei mesi di rinascita, sei mesi di pazzia in cui ho finalmente concepito il significato dell’amore verso la vita. Sono sei mesi che l’anima mi sorride, gli occhi cercano il sole e i pensieri sanno di libertà… Sono sei mesi che sono, ho cessato di esistere come frutto della sopravvivenza e ho imparato a vivere in virtù della vita”.

Sulla decisione di documentare il suo percorso su social come Instagram e Tik Tok, il giovane ha precisato: “Portare la cosa sui social fa capire a chi mi vede e mi segue che ci sono migliaia di persone che possono reagire in modo sereno. Che non devono avere paura”.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram