Budapest, riapre la stazione ed è subito assalto dei migranti ai treni che non partono. Vietato varcare il confine

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nuovo assalto dei treni alla stazione di Budapest dopo che la polizia ha tolto il blocco. Il blocco della polizia è stato tolto questa mattina davanti davanti alla stazione ferroviaria Keleti, e i migranti hanno subito invaso la sala grande. Blocco tolto ma al tempo stesso sono state bloccate le partenze di tutti i treni internazionali. Nonostante questo, centinaia di migranti hanno dato l’assalto ad un treno fermo ad un binario e diretto alla frontiera ovest. I migranti si sono riversati su quel treno destinato ad una linea interna e diretto verso la frontiera ovest, a Sopron. Ma non andrà oltre visto che nessun treno potrà varcare il confine. Molti si sono aggrappati alle porte dei vagoni non potendo entrare, ed invaso anche la banchina lungo il treno che non si sa se e quando potrà partire.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA