Caccia al ladro ad Aprilia. Immigrato inseguito e pestato: muore a 43 anni. Due italiani denunciati per omicidio preterintenzionale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Si sono fatti prendere la mano tanto che dopo aver dato la caccia all’uomo lo hanno pestato talmente tanto che poco dopo il marocchino di 43 anni è morto in ospedale. I due ora sono accusati di omicidio preterintenzionale. Era la notte tra sabato e domenica ad Aprilia (Latina) quando i due uomini hanno inseguito il marocchino, ritenuto un ladro (nella sua auto sono stati trovati degli arnesi da scasso), che eradi un’auto insieme a un complice. La macchina ha sbandato finendo contro un muretto. Il conducente è scappato via, il marocchino è sceso barcollando; raggiunto dai due uomoni è stato colpito a calci e pugni. Morirà poco dopo e sarà l’autopsia a stabilire se le lesioni mortali sono state provocate dall’incidente oppure dalle percosse. Nella notte l’automobile con i due presunti ladri era entrata in una strada senza uscita dove c’era un gruppo di persone. A quel punto il conducente ha fatto una brusca inversione, sgommando via a tutta velocità. Da lì è partito l’inseguimento.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La solita Lega di Lotta e di Governo

Con la maggioranza gialloverde aveva fatto incassare bene al botteghino elettorale. Quindi niente di strano se torniamo a vedere il film della Lega di lotta e di governo. Il copione è sempre lo stesso. Salvini promette cose impossibili, illudendo un’Italia stremata dalle misure anti-Covid che

Continua »
TV E MEDIA