Calano ricoveri e terapie intensive. Oltre 28mila nuovi casi. Ancora alto il numero di vittime: 827 nelle ultime 24 ore

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Lieve calo dei contagi in Italia. Sono 28.352 i nuovi casi di contagio (ieri erano stati 29.003) a fronte di 222.803 tamponi (ieri 232.711) con un rapporto test/tamponi che sale dal 12,4% di ieri al 12,7% di oggi. Crescono, invece, anche se di poco, i decessi: 827 morti contro gli 822 di ieri. La buona notizia, secondo i dati contenuti nel bollettino giornaliero del ministero della Salute, riguarda gli attualmente positivi che scendono di 7.952 unità per complessivi 787.893. Boom di guariti: 35.467 in 24 ore.

Buone notizie si evidenziano anche sul fronte ospedaliero: calano i ricoverati che passano dai 34.038 di ieri ai 33.684 di oggi (-354), così come anche per le terapie intensive, con una flessione di 64 pazienti portando il numero totale a 3.782 ricoverati. I positivi in isolamento domiciliare sono 750.427. La Lombardia resta la regione con il maggiore numero di nuovi casi (5.389), seguita da Veneto (3.418) e Piemonte (3.149).

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA