Calcio ancora sotto la minaccia del terrorismo, a Manchester evacuato l’Old Trafford. Artificieri fanno esplodere un pacco sospetto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il calcio finisce ancora nella morsa della paura del terrorismo. A Manchester, infatti, l’Old Trafford – stadio in cui gioca lo United – è stato evacuato parzialmente poco prima dell’avvio della partita contro il Bournemouth. Nella serata, poi, due sospetti sono stati fermati su un volo per Oslo. Potrebbero essere legati al l’allarme del pomeriggio.

Il match, in programma nell’ultima giornata della Premier League, è stato quindi rinviato dopo che le autorità hanno individuato un pacco sospetto nei due settori della tribuna che è stata intitolata ad Alex Ferguson. Immediatamente è scattato il “codice rosso”. In un primo momento c’è stato un spostamento di 45 minuti del fischio d’inizio. Poi c’è stato un ulteriore slittamento che ha portato al rinvio. Gli artificieri hanno rinvenuto un plico con una finta bomba, fatta esplodere per precauzione.

“A causa della scoperta di un pacco sospetto, nel quadrante nord-ovest della stadio, la partita è stata sospesa su richiesta della polizia”, aveva spiegato il Manchester United in una nota ufficiale. Ma i fatti dell’Old Trafford fanno tornare la preoccupazione terrorismo nel mondo del calcio dopo quanto accaduto il 13 novembre all’esterno dello Stade de France. E la tensione cresce a meno di un mese dall’avvio – previsto per il 10 giugno a Parigi – dell’Europeo 2016 previsto in Francia: un Paese in cui l’allerta attentati resta molto elevato. La spia accesa all’Old Trafford non è un incoraggiamento a una competizione tranquilla.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA