Calciomercato all’italiana: da Zaza a Gabbiadini, bomber azzurri in cerca di riscatto. E i baby Orsolini e Gagliardini stuzzicano Milan, Inter e Juve

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Hanno iniziato la stagione sperando nella consacrazione e si ritrovano a gennaio alla ricerca di un rilancio. Il calciomercato ha infatti riaperto i battenti con gli occhi puntati su Simone Zaza e Manolo Gabbiadini, entrambi di 25 anni e desiderosi di cancellare una falsa partenza. Ma anche i baby scaldano i grandi club, a cominciare da Juventus, Inter e Milan. Uno dei più ricercati del calciomercato di riparazione è Roberto Gagliardini, 22 centrocampista dell’Atalanta: su di lui è competizione serrata tra nerazzurri e bianconeri (con i primi in vantaggio). Un’altra rivelazione è Riccardo Orsolini, 19enne esterno offensivo dell’Ascoli: il Milan lo osserva con interesse, ma l’Atalanta sta cercando di chiudere l’operazione sfruttando i tentennamenti delle big. Insomma, il calciomercato riapre con un marchio molto italiano, fermo restano i vari sogni delle star straniere: da Jesè del Paris Saint Germain, obiettivo del Milan e della Roma, a Gabigol, oggetto misterioso dell’Inter in cima alla lista dei desideri di decine di club, per non tacere di Kalinic, il goleador della Fiorentina che farebbe la felicità delle squadre di mezza Europa ma è tentato dalla pioggia di soldi in Cina.

Partiamo comunque dai bomber italiani in cerca di riscatto. Zaza ha ormai chiuso l’esperienza in Premier League con il West Ham con il magro bilancio di otto presenze e zero gol all’attivo in campionato. La strada verso Valencia è stata sbarrata dall’addio di Cesare Prandelli alla panchina spagnola. Adesso il Genoa, che deve rimpiazzare Pavoletti finito al Napoli, è pronto all’affare. Non è andata meglio a Gabbiadini, che con il Napoli ha totalizzato dodici presenze e appena due reti. Per lui, però, sembrano aprirsi le porte del trasferimento Oltremanica o almeno Oltralpe. In premier è l’obiettivo numero uno dello Stoke City, in Francia è stato contattato dall’Olympique Marsiglia. La ripartenza di Manolo dovrebbe iniziare così con l’emigrazione. Fino a che magari qualcuno in Italia non lo rimpiangerà.

Per concludere il calciomercato diventa verde: su Gagliardini l’Inter ha accelerato, ritenendolo l’uomo giusto per il centrocampo. Una trattativa che ha seguito quella di un’altra baby stella dell’Atalanta: Matteo Caldara destinato a giocare al fianco di Bonucci nella difesa della Juve con l’intento di ringiovanire il reparto arretrato. Infine, dalla serie B piovono talenti: da Orsolini dell’Ascoli, nel mirino di grandi club, a  Daniele Verde, in prestito all’Avellino (ma di proprietà della Roma), che ha attirato l’attenzione del Sassuolo e quella del Napoli.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA