Camorra, nuovo colpo al clan Senese. 28 arresti nella Capitale e in diverse province per estorsione, usura e riciclaggio. Sequestri per 15 milioni di euro

dalla Redazione
Cronaca Roma

Una vasta operazione di polizia giudiziaria, coordinata dalla Direzione distrettuale Antimafia, ha svelato la penetrazione della camorra – in particolare del clan Senese – nel tessuto economico della Capitale e del nord Italia. Militari del Nucleo speciale polizia valutaria della Guardia di Finanza e agenti della Squadra Mobile di Roma hanno eseguito un ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Roma nei confronti di 28 presunti esponenti della famiglia Senese, ritenuti responsabili di estorsione, usura, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio, autoriciclaggio e reimpiego di proventi illeciti, con l’aggravante di aver agito con metodo mafioso agevolando la galassia criminale della camorra campana. Contestualmente è stato eseguito anche un provvedimento di sequestro preventivo di beni e aziende per circa 15 milioni di euro. Impegnati circa 200 tra finanzieri e poliziotti. Perquisizioni, nelle province di Roma, Napoli, Verona, Frosinone, L’Aquila.