Carrà chiude i battenti. Meno male. Stasera la finale del deludente Forte Forte Forte. Scatta la Formula 1 e Sky si gioca tutte le carte

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Talent che va talent che viene. La tv non può fare a meno di un format che domina nei palinsesti. Stasera si conclude il primo programma del genere mandato in onda da Raiuno. Un esperimento che difficilmente i vertici della rete ammiraglia decideranno di ripetere. Nonostante la presenza di Raffaella Carrà, icona per il target medio di età dei telespettatori che guardano il primo canale. Forte Forte Forte si chiude stasera. E in parecchi diranno meno male. Proclamerà il vincitore assoluto in diretta su Raiuno. Il talent show ideato da Raffaella Carrà e Sergio Iapino e condotto da Ivan Olita e con i giurati più discussi dei talent, vede sul palco per l’ultima sfida Pasquale Di Nuzzo, Marco Martinelli, Stefano Simmaco e Manuela Zero, i 4 finalisti in lizza per conquistare il titolo e aggiudicarsi un contratto Rai di un anno. Ieri sera è partito Italia’s Got Talent su Sky, mentre continua il buon momento di The Voice 3 su Raidue. Continua a fare meglio di Forte Forte Forte (2.917.000 spettatori con il 12,06% di share). Intanto Sky è su di giri. I motori delle monoposto rombano e tutto è pronto per il Gp di Australia che apre la stagione della Formula 1 e della Ferrari.

SCATTA LA FORMULA 1
La gara di Melbourne sarà in diretta esclusiva su Sky, che possiede i diritti per tutti i Gp. Oltre ai canali dedicati all’evento ci sarà pure l’affascinante mosaico interattivo. La Rai invece trasmetterà, come da contratto, 9 gran premi in diretta e gli altri in differita. Quest’anno però sono cambiati i circuiti. In tempo reale verranno trasmessi Montecarlo, Monza, Cina, Gran Bretagna, Ungheria, Singapore, Stati Uniti, Brasile e Abu Dhabi. Mentre saranno 11 le gare in differita (Australia, Malesia, Bahrain, Spagna, Canada, Austria, Germania, Belgio, Giappone, Russia e Messico).
Una bella scorpacciata per gli appassionati, anche perché tra prove libere, qualifiche e gara, oltre 100 ore di messa in onda su Raiuno, Raidue, Raisport 1 e 2, RaiHd e sul web.

DISCOVERY IN CRESCITA
I canali Discovery crescono anche sulla piattaforma satellitare di Sky. Bene Discovery Channel con lo 0,15% di share nel mese di gennaio che diventa lo 0,17% tra le 15 e le 18 e lo 0,19% in seconda serata. Dati che gli permettono di vincere lo scontro diretto con il competitor National Geographic. In crescita anche Discovery Science e Discovery Travel & Living, mentre bel balzo in avanti per Eurosport che tocca quota 0,13% (0,31% tra le 9 e le 12).
Sul digitale terrestre invece c’è da registrare il sorpasso di DMax che ottiene l’1,40% nelle 24 ore, così suddiviso nelle fasce della giornata: 1,46% tra le 9 e le 12; 1,53% tra le 15 e le 18; 1,10% in prime time e 1,68% in seconda serata, mentre Real Time colleziona l’1,36% nel totale giornata, e lo 0,85% in prima serata ma vola in seconda con il 2,37%. Focus è allo 0,72%; Giallo allo 0,93%; K2 allo 0,50% e Frisbee allo 0,34%.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA