Casarini indagato ad Agrigento. Al capo missione di Mediterranea contestato il reato di concorso in favoreggiamento dell’immigrazione clandestina per il caso della Nave Mare Jonio

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il capo missione della Ong Mediterranea Saving Humans, Luca Casarini, è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Agrigento nell’ambito dell’inchiesta aperta sulla vicenda della nave Mare Jonio approdata nei giorni scorsi nell’isola di Lampedusa con 49 migranti a bordo. Nella stessa inchiesta risulta indagato anche il comandante della stessa nave con l’ipotesi di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. A Casarini, nel 2001 leader della protesta no global al G8 di Genova, è contestato il concorso in favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e mancato rispetto dell’ordine di arrestare l’imbarcazione da parte di una nave da guerra. Casarini è stato interrogato oggi dal procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella, e dal pubblico ministero Cecilia Baravelli.