Caso Cucchi, riparte la caccia alla verità

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Si smuove il caso Cucchi. Aperto un fascicolo intestato “Atti relativi”, cioè senza ipotesi di reato e senza indagati, dal procuratore della Repubblica di Roma, Giuseppe Pignatone. L’esposto è stato presentato da Ilaria Cucchi anche a nome dei suoi genitori per contestare allo stesso Arbarello, medico legale, scelto a suo tempo come consulente dai pm Vincenzo Barba e Maria Francesca Loy, che è stato consulente nel pm nel corso dell’indagine sulla morte di Cucchi, accusandolo in sostanza d’aver anticipato il suo giudizio sull’esito della consulenza fatta per conto dell’ufficio del pubblico ministero prima ancora che il documento venisse depositato.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra i 5S e il ponte

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA