Champions, la Juventus vede la finale di Cardiff per uno scontro davvero Real. A Monaco e Atletico Madrid servono dei miracoli nelle rispettive gare di ritorno

dalla Redazione
Sport

Cinica, spietata sottoporta e solida in difesa. Max Allegri ha davvero costruito una Juventus in grado di scalare le vette d’Europa. Poi quando hai campioni del calibro di Buffon, Higuain e Dani Alves il resto vien da sé. Sono questi tre gli uomini cardine che hanno permesso di sconfiggere il Monaco a domicilio nella gara di andata delle semifinali di Champions League e ipotecare così la finale di Cardiff del 3 giugno.

Due gol di Higuain, su due assist meravigliosi di Dani Alves, decretano lo 0-2 finale. Il Pipita finito nel mirino perché a secco da anni nelle partite che contano della Champions, quelle a eliminazione diretta, ha dato due calcioni alla critica. Come Dani Alves, dato troppo presto per finito, che invece ha fornito il primo assist con un colpo di tacco smarcante e il secondo invitando Higuain a buttare facilmente una palla dentro. Poi c’è lui, il capitano, l’intramontabile Gigi Buffon. Perché il Monaco si è fatto vedere più volte dalle sue parti con Falcao e Mbappe. Che, però, hanno trovato sulla loro strada le “manone” di Gigi. Le stesse che sognano di alzare la coppa nella finale di Cardiff dove, salvo miracoli, dovrebbero esserci la Juventus e il Real Madrid che ha sconfitto 3-0 l’Atletico.