Che bonus Marchionne!

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Vittorio Malagutti per l’Espresso

La nuova Fiat-Chrysler ha un regalo pronto per Sergio Marchionne. Un regalo da 16 milioni. A partire dal 22 febbraio, infatti, il manager potrà ricevere, se ne farà richiesta, 2,3 milioni di titoli Fiat senza sborsare un euro. Un pacchetto che ai prezzi di Borsa di questi giorni vale circa 16,5 milioni di euro. Questa però è solo una piccola parte del tesoretto accumulato dal numero uno del Lingotto.

Come rivela il settimanale “L’Espresso” in edicola domani, nella nuova rubrica “Follow the money” di Vittorio Malagutti, Marchionne può vantare un patrimonio personale in titoli Fiat di oltre 150 milioni di euro. Una cifra che comprende le azioni che il manager già possiede a quelle che potrà riscuotere entro l’anno prossimo come compensi e incentivi vari.

La scadenza del 22 febbraio, che arriva a poche settimane di distanza dall’annuncio della fusione con Chrysler, fa parte di un piano di cosiddette stock grant che dà diritto a ricevere gratis 7 milioni di titoli per un valore, ai prezzi correnti, di quasi 50 milioni.

Poi ci sono stock option per circa 10,6 milioni. Infatti, se la quotazione Fiat non subirà pesanti ribassi entro novembre Marchionne potrà acquistare a prezzi scontati titoli per quasi 76 milioni. Se poi si considerano circa 3,2 milioni di azioni (35 milioni di euro) già di proprietà del manager si arriva a un totale di 150 milioni. Eccolo, il tesoretto di Marchionne.