Cocaina su un’auto parcheggiata a San Lorenzo a Roma: notti di follia per i più giovani e movida shock

Cocaina su un’auto parcheggiata a San Lorenzo a Roma: la foto shock diffusa sui social che ritrae le notti di follia dei più giovani.

Cocaina su un’auto parcheggiata a San Lorenzo a Roma: la foto shock diffusa sui social che ritrae le notti di follia dei più giovani.

Cocaina su un’auto parcheggiata a San Lorenzo a Roma: notti di follia per i più giovani e movida shock

Cocaina su un’auto parcheggiata a San Lorenzo a Roma: foto diffusa sul web

Nel quartiere di San Lorenzo a Roma, un gruppo di giovani è stato immortalato mentre era intento a preparare strisce di cocaina sul cofano di un’auto per poi sniffarle. La segnalazione è stata diffusa su Instagram attraverso l’account resist_sanlorenzo che ha condiviso online la foto incriminata.

Nel pubblicare sulla piattaforma social lo scatto, gli amministratori della pagina gestita dai residenti del quartiere universitario hanno spiegato: “Un residente di via degli Ernici, sentendo baccano sotto la propria finestra in piena notte, si è affacciato e ha trovato il gruppo di ragazzini, così ci ha mandato la foto”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da resist (@resist_sanlorenzo)

La foto mostra due ragazzi e una ragazza con la testa chinata sul cofano di un’auto parcheggiata in via Ernici nel quartiere San Lorenzo che sembrano preparare strisce di cocaina in presenza degli amici in modo tale dal poterla poi sniffare. Nonostante la segnalazione e la situazione che suggerisce l’immagine, non è da escludere che i giovani protagonisti della vicenda abbiano assunto un altro tipo di sostanza stupefacente in polvere piuttosto che la cocaina.

Notti di follia per i più giovani e movida shock: la reazione della politica

Cocaina su un’auto parcheggiata a San Lorenzo a Roma: quanto accaduto in via Ernici, non rappresenta un unicum. La pagina Instagram Resist San Lorenzo, infatti, è impegnata da tempo a denunciare “con le foto lo stato di degrado di San Lorenzo, quartiere di artisti, studenti e lavoratori” e a fotografare “quello che per te non è decoro urbano”.

In opposizione all’impegno del gruppo di cittadini di Resist San Lorenzo, si pone la pagina Instagram “Non mi scollo da San Lollo”. La pagina, seguita da migliaia di followers, esorta i suoi fan a riversarsi in strada e, tramite video e screenshot, dà appuntamento per ubriacarsi, vanificando gli sforzi di coloro che tentano di arginare il fenomeno delle notti folli e della movida senza freni.

La situazione del quartiere San Lorenzo è nota alle forze dell’ordine e all’amministrazione comunale. Il sindaco Gualtieri, ad esempio, ha formato un’ordinanza che stabilisce la chiusura dei minimarket dalle 22:00 mentre la giunta che governa il II municipio vorrebbe riuscire a frenare il fenomeno ricorrendo alla cultura. In particolare, il progetto consisterebbe “nell’occupare gli spazi preda del vandalismo, delle risse e degli schiamazzi con eventi culturali di livello, compatibili con il contesto e a impatto decisamente soft per gli abitanti di San Lorenzo”. Nonostante le proposte e i tentativi effettuati, tuttavia, il fenomeno della malamovida non accenna a placarsi.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 14:06
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram