Concorso polizia penitenziaria: bando, requisiti e prove fisiche

concorso polizia penitenziaria
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Concorso polizia penitenziaria: tutti i dettagli sul bando pubblicato in Gazzetta Ufficiale, requisiti e prove scritte e fisiche.

Concorso polizia penitenziaria: bando e posti

In Gazzetta Ufficiale, è stato pubblicato il nuovo bando di concorso per la selezione di 1758 Allievi agenti del Corpo di Polizia penitenziaria.

Per poter accedere al concorso, bisogna avere un’età inferiore ai 28 anni e superare prove scritte e prove fisiche. La domanda di partecipazione al concorso di polizia penitenziaria, poi, deve essere presentata per via telematica entro e non oltre il prossimo 19 maggio 2022.

I posti messi a disposizione sono in totale 1758 e, come indicato sul sito delle Forze Italiane, sono ripartiti nel seguente modo:

  • 1055 posti: di cui791 agli uomini e 264 alle donne e sono riservati ai Volontari in Ferma Prefissata di 1 anno (VFP1) che siano in servizio da almeno sei mesi alla data di scadenza della domanda di partecipazione al concorso; ovvero VFP1 collocati in congedo al termine della ferma annuale e VFP4 (Volontari in Ferma Prefissata quadriennale) in servizio o in congedo;
  • 703 posti: di cui 527 agli uomini e 176 alle donne, destinati a tutti i cittadini italiani in possesso dei requisiti.

Nel caso in cui i posti riservati non dovessero risultare coperti per insufficienza di canditati, questi verranno assegnati agli idonei non vincitori presenti in graduatoria.

Requisiti necessari per inoltrare domanda

I requisiti per partecipare al concorso per Allievi agenti della Polizia penitenziaria dei quali bisogna essere in possesso al momento dell’invio della domanda sono:

  • Aver compiuto 18 anni di età e non aver compiuto e superato i 28 anni;
  • Essere in possesso della cittadinanza italiana;
  • Godere dei diritti civili e politici;
  • Qualità morali e di condotta;
  • Non aver riportato condanne penali;
  • Efficienza fisica, psichica e attitudinale;
  • Diploma di scuola di 1° o 2° grado a seconda dei casi di seguito illustrati.

Per i partecipanti che afferiscono ai posti riservati VFP1 e VFP4, il limite di età viene innalzato di tre anni.

Prove d’esame scritte e fisiche del concorso polizia penitenziaria

Infine, secondo quanto indicato dal bando in Gazzetta Ufficiale, le prove che i candidati al concorso di polizia penitenziaria dovranno sostenere sono le seguenti:

  • Prova scritta d’esame: serie di domande a risposta breve o multipla su argomenti di cultura generale e materie oggetto dei programmi della scuola dell’obbligo;
  • Prove di efficienza fisica: corsa 1000m (tempo max 3’55’’ per gli uomini e 4’55’’ per le donne); salto in alto (1,20m per gli uomini e 1,00m per le donne con un massimo di tre tentativi); piegamenti sulle braccia (n.15 per gli uomini e n. 10 per le donne);
  • Accertamenti psico-fisici;
  • Accertamenti attitudinali.