Condannata a 30 anni. Veronica Panarello giudicata colpevole dell’omicidio del figlio Loris

dalla Redazione
Cronaca

Veronica Panarello è stata condannata a 30 anni di carcere al termine del processo con rito abbreviato. Il gup di Ragusa, Andrea Reale, ha ritenuto la donna colpevole dell’omicidio del figlio Loris Stival, accogliendo in pieno le richieste della Procura, in relazione al delitto del bambino di 8 anni avvenuto il 29 novembre del 2014, il cui cadavere fu occultato in un canalone.

Veronica Panarello dovrà anche risarcire con 250mila euro il marito e con 10mila euro l’altro figlio. Alla lettura della sentenza l’imputata è scoppiata a piangere: sin dall’inizio del procedimento si è professata innocente. I giudici hanno tuttavia escluso la premeditazione e le sevizie. Inoltre hanno disposto la trasmissione degli atti con l’ipotesi di reato di calunnia ai danni del suocero, che Veronica Panarello aveva accusato del delitto.