Conte a Bruxelles: “Il primato della finanza non offre delle chance di crescita all’Europa. Dall’Italia un contributo critico”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La lettera all’Ue “conterrà un messaggio politico, la cui sostanza posso già anticiparla: Il primato della finanza non offre delle chance di crescita all’Europa”. E’ quanto ha detto che il premier, Giuseppe Conte, parlando con i giornalisti al Salone internazionale dell’Aeronautica e dello Spazio di Parigi-Le Bourget. “Questo è il cuore del messaggio – ha aggiunto il presidente del Consiglio -, poi i dettagli li conoscerete a breve”.

Sempre parlando della lettera che il Governo italiano sta inviando alla Commissione Ue, Conte ha detto di aver notato “tanta ansia, tanta agitazione. In realtà questa è una lettera che conterrà un messaggio politico per l’avvio della nuova legislatura europea”. “Quindi se arriva un giorno prima o un giorno dopo – ha detto ancora il premier – non cambia molto. La sostanza di questo messaggio lo posso anticipare, e cioè, il primato della finanza non offre delle chance di crescita all’Europa nel segno dello sviluppo sociale, dell’equità, della solidarietà”.

L’Italia, ha ribadito Conte, “si dimostrerà più europeista degli altri Paesi nella misura in cui riuscirà ad offrire un contributo critico”, rinnegando “quel primato della finanza che negli ultimi anni sta assorbendo tutte le energie per quanto riguarda il dibattito pubblico europeo”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Bongiorno conflitti d’interesse

Fosse per certi leghisti dovrebbe dimettersi pure Papa Francesco. Quindi che c’è da meravigliarsi se ieri si sono svegliati con la pretesa di cacciare dal governo la sottosegretaria Macina, coriacea esponente dei 5 Stelle passata per le armi senza bisogno di processo per lesa maestà

Continua »
TV E MEDIA