Coronavirus, Speranza: “Siamo ancora dentro la battaglia ma le istituzioni ce l’hanno fatta. Dobbiamo continuare a coltivare questo grande sentimento di unità”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Sono stati i giorni più difficili della nostra vita, se le istituzioni ce l’hanno fatta contro questa onda tremenda è anche grazie al vostro impegno”. E’ quanto ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, durante la cerimonia di ringraziamento ai medici e agli infermieri della Task Force della Protezione Civile, alla presenza del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. “In quelle ore più difficili – ha aggiunto il ministro – ciascuno di voi dava una mano a quel pezzo di territorio e dava un’iniezione di fiducia a tutto il Paese. Ringrazio tutta la Protezione Civile per il lavoro straordinario che ha fatto, con umiltà l’Italia c’è stata e dobbiamo continuare a coltivare questo grande sentimento di unità ed essere all’altezza delle aspettative dei nostri cittadini. Siamo ancora dentro la battaglia. E’ vero che siamo messi meglio, ma la partita è ancora in campo, guai a pensare sia già finita, una delle chiavi è coltivare la memoria, spesso il Paese dimentica velocemente. Non dobbiamo disperdere questa lezione straordinaria”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Bongiorno conflitti d’interesse

Fosse per certi leghisti dovrebbe dimettersi pure Papa Francesco. Quindi che c’è da meravigliarsi se ieri si sono svegliati con la pretesa di cacciare dal governo la sottosegretaria Macina, coriacea esponente dei 5 Stelle passata per le armi senza bisogno di processo per lesa maestà

Continua »
TV E MEDIA