Coronavirus, stretta anche nel Lazio. Stop alle attività in piscine, palestre e centri benessere. Chi proviene dalle zone rosse dovrà informare le autorità sanitarie

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“E’ stata firmata l’ordinanza (ecco il testo integrale) in merito alle ‘Misure per la prevenzione e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019′”. Lo rendono noto l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, ed il vicepresidente, Daniele Leodori. “L’ordinanza – riferisce la Regione Lazio – impone a tutte le persone che abbiano fatto, stanno o faranno ingresso nella Regione Lazio dalle ‘zone rosse’, di comunicare tale circostanza al numero verde 800.118.800 che si coordina con il dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria territorialmente competente in raccordo con il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta”.

“L’ordinanza – riferisce ancora l’ordinanza della Regione Lazio – impone di osservare la permanenza domiciliare, il divieto di spostamenti e viaggi e di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza fino alla valutazione a cura del dipartimento di prevenzione. E’ disposta inoltre la sospensione delle attività fino a nuove disposizioni di piscine, palestre e centri benessere. L’ordinanza è emessa nel rispetto dei ruoli istituzionali”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Lega & soci altamente inquinanti

Mentre in Germania per la prima volta i Verdi superano nei sondaggi i conservatori della Merkel, in Italia una destra rimasta all’uomo di Neanderthal fa disperatamente opposizione per non inserire la difesa dell’ambiente nella Costituzione. La proposta sostenuta fortemente dai 5 Stelle è stata sotterrata

Continua »
TV E MEDIA