Coronavirus, tende speciali all’esterno degli ospedali veneti. La Regione sta attrezzando aree di accoglienza a Verona, Padova, Dolo, Mirano, Feltre e Belluno

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“In queste ore, all’esterno dei Pronto Soccorso di vari ospedali, stiamo allestendo delle tende specificamente attrezzate che possono essere estremamente utili per molte necessità. Siamo sul pezzo. Già adesso disponiamo di strutture come queste per un totale di 900 posti, che mettiamo in campo, prevedendo anche il peggio, per fungere da polmone di sfogo in caso di arrivo di molti pazienti”. E’ quanto ha detto il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che sta seguendo anche oggi dalla sala operativa della Protezione Civile a Marghera, l’andamento della situazione del Coronavirus.

“Al momento – precisa l’assessore regionale alla Protezione Civile, Gianpaolo Bottacin – abbiamo ricevuto richieste per gli ospedali di Verona, Padova, Dolo, Mirano, Feltre e Belluno e i nostri uomini stanno provvedendo. Sono tende dall’utilizzo molto elastico e perfettamente attrezzate per svolgere il loro compito. Le useremo appena operative per svolgere le attività di raccolta dei tamponi di controllo e verifiche sulle persone che si dovessero presentare, con lo scopo di alleggerire, almeno in parte, la pressione sulle strutture ospedaliere interne, evitando di intasare i reparti di Pronto Soccorso e di Malattie Infettive per attività non direttamente connesse alle loro specificità”.