Covid, a novembre e dicembre nuova ondata di contagi

L'Ema avverte che le nuove sottovarianti di Omicron è probabile che causeranno una nuova ondata di contagi da Covid.

Nelle prossime settimane, avverte l’Agenzia europea dei medicinali (Ema), “è prevista una nuova ondata” di contagi Covid “legata a nuove sottovarianti di Omicron”. La pandemia, ha detto il responsabile della strategia vaccinale dell’Ema, Marco Cavaleri, “non è ancora finita”.

COVID-19, OPERAZIONE IGEA, DRIVE THROUGH DELLA MARINA MILITARE ALLA FIERA DEL LEVANTE

L’Ema avverte che le nuove sottovarianti di Omicron è probabile che causeranno una nuova ondata di contagi da Covid

“La scorsa settimana la variante di Omicron BQ1 è stata identificata in almeno 5 Paesi”, ha spiegato l’esperto dell’Ema parlando del possibile arrivo di una nuova ondata di Covid in Europa, e “l’Ecdc prevede che la variante BQ1 e la sua sottovariante BQ1.1 diventeranno i ceppi dominanti da metà novembre all’inizio di dicembre”.

“Non si sa ancora se sarà più trasmissibile o causerà una malattia più grave rispetto alle varianti BA4 e BA5 – ha detto ancora il responsabile della strategia vaccinale dell’Ema, Marco Cavaleri -, ma quello che si sa è che ha una maggiore capacità di sfuggire all’immunità conferita dalla vaccinazione, dall’aver contratto il Covid o dagli anticorpi monoclonali disponibili”.

Sono passati mille giorni da quando l’Oms ha dichiarato l’epidemia di Covid un’emergenza pubblica internazionale

“Sono passati esattamente mille giorni da quando l’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato l’epidemia di Covid-19 un’emergenza pubblica internazionale e oggi abbiamo una varietà di opzioni per proteggerci” ha detto ancora Cavaleri.

“Ci sono sei vaccini a disposizione per la vaccinazione primaria, quattro vaccini adattati e otto terapie approvate nell’Unione europea”, ha evidenziato Cavaleri, indicando che “all’inizio dell’autunno sono stati osservati un aumento dei casi e dei decessi nell’Ue e la pandemia resta un’emergenza globale”.

L’Agenzia europea dei medicinali ha annunciato oggi che sono ancora in corso “le revisioni per due vaccini adattati contro il Covid”. Per quanto riguarda il vaccino Sanofi la possibile conclusione della procedura di revisione “è prevista a novembre” e “nelle prossime settimane” per il vaccino Hipra.

Leggi anche: La Lega torna alla carica: “Commissione d’inchiesta sull’emergenza Covid”. Ma vuole solo processare Conte e Speranza

Pubblicato il - Aggiornato il alle 13:10
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram