Crozza a diMartedì sul Referendum: Renzi, Boschi e Verdini come ai tempi della Rivoluzione d’ottobre. Lo zar, la zarina e il lazzarone

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un grandioso Maurizio Crozza ieri nella copertina di Dimartedì su La7. “Certo che adesso nel Pd dovete concentrarvi tutti su ottobre, è partita la campagna sul referendum delle riforme costituzionali, sarà una rivoluzione”. Così il comico ha ironizzato sul referendum di ottobre sulla riforma costituzionale voluta dal governo Renzi. Ma, come spesso accade con Crozza, i temi affrontati sono stati tanti e differenti, tra battute, gag e smorfie anche degli ospiti in studio di Floris.

“D’altra parte per le rivoluzioni ottobre è il mese giusto – continua il Crozza rivolgendosi a Pierluigi Bersani, ospite di Giovanni Floris – vi ha sempre portato bene. Peccato che questa volta il referendum lo proponga proprio lo zar. Lo zar e tutta la sua corte, Renzi, Boschi e Verdini: lo zar, la lazina e il lazzarone”.

E poi spazio alle prossime elezioni comunali di Roma, che il comico affronta ricollegandosi direttamente alle notizie di gloria calcistica provenienti dall’Inghilterra e precisamente da Leicester: “Claudio Ranieri, un romano che con pochi mezzi e squadra mediocre batte tutti… incoraggiamento per Roberto Giachetti“.

Ecco il video:

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA