Dall’Italia un test rapido per identificare i contagi da Coronavirus entro marzo. Darà risposte in 60 minuti. Sarà utilizzato allo Spallanzani e al San Matteo di Pavia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un test molecolare di rapida risposta, per l’identificazione dei contagi da Coronavirus, prodotto da Diasorin, potrebbe consentire di ottenere risultati entro 60 minuti rispetto alle 5-7 ore attualmente necessarie con altre metodologie. Il nuovo test sarà reso disponibile entro marzo allo Spallanzani di Roma e al San Matteo di Pavia e l’iter di registrazione sarà presentato alla Food and Drug Administration per l’Emergency Use Authorization. “Ci siamo attivati non appena sono state rese pubbliche le informazioni sulla sequenza genetica del virus – ha spiegato Giulia Minnucci, R&D Director Europe in DiaSorin -, collaborando con i Centri di Riferimento italiani e statunitensi per sviluppare test molecolari veloci e accurati per fronteggiare questa emergenza sanitaria”. “Abbiamo analizzato oltre 150 sequenze virali – ha aggiunto – pubblicate oggi nel database mondiale delle banche genetiche e disegnato un test destinato a rilevare tutte le varianti attualmente conosciute del Coronavirus Covid-19”. “Riteniamo di fondamentale importanza sviluppare un test per l’identificazione del Coronavirus in grado di fornire risultati precisi in tempi rapidi e orientare al meglio le decisioni cliniche”, aggiunge John Gerace, presidente di DiaSorin Molecular. “Come specialisti della diagnostica – conclude Gerace – abbiamo il dovere di rispondere a questa emergenza nel modo più rapido possibile, mobilitando i nostri ricercatori per realizzare un test di diagnostica molecolare che, ci auguriamo, possa contribuire a contenere questa nuova emergenza sanitaria”.