Danimarca, arrestate due persone in relazione al doppio attentato di Copenaghen. Ucciso il killer, ispirato dall’Isis, che ha sparato contro caffè e sinagoga

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Arrestati dalla polizia danese due persone in relazione al doppio attentato a Copenaghen. Potrebbero essere complici del killer di origini arabe, ispirato dall’Isis, e ucciso, o comunque aver avuto un ruolo nell’agguato. Anche se tutto è da verificare. Un doppio attentato che ha gettato nel caos la Danimarca; due gli attacchi ad un convegno sulla libertà espressione ed a una sinagoga nella capitale danese, con due morti tra i civili e cinque agenti feriti.  Il giovane ha fatto irruzione in un edificio dove si ricordava la strage del settimanale satirico francese Charlie Hebdo, probabilmente per uccidere il vignettista svedese Lars Vilks, in passato minacciato di morte per avere pubblicato una vignetta su Maometto. Strage evitata grazie all’intervento della polizia.