Dieselgate, 2,8 milioni di auto truccate in Germania. E da gennaio prossimo l’Unione europea spazza via i vecchi test di omologazione

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

I numeri fanno davvero impressione. Sono ben 2,8 milioni i veicoli coinvolti nello scandalo dei test truccati che circolano in Germani. Fra le vetture del gruppo Volkswagen ce ne sarebbero anche molte di piccola cilindrata, quindi uguali o inferiori a 1.200. Ma oltre alle macchine sarebbero coinvolti anche alcuni furgoni secondo quanto rivelato dal ministro dei Trasporti tedesco Alexander Dobrindt. CAMBIANO GLI STANDARD PER I TEST Dal 1 gennaio del prossimo anno cambiano i test per le auto. L’Ue ha stoppato le prove sui rulli, le macchine andranno su strada. Insomma dopo la bomba Volkswagen si corre ai ripari, o almeno ci si prova. Le omologazioni potrebbero penalizzare le auto ibride, ad alimentazione mista elettrico-benzina, ma anche le supercar e le auto a benzina di grande cilindrata. L’Ue interviene sull’attuale legge, in vigore in ben 50 Paesi, che prevede il calcolo dei consumi per tragitti in città e su strada con la simulazione del viaggio delle macchine su speciali rulli e per un tempo complessivo di 1.180 secondi, circa 20 minuti: per 780 secondi viene misurato il consumo nel percorso urbano, per 400 secondi quello di un viaggio extraurbano; per un tempo massimo di 10 secondi, infine, si raggiunge invece la velocità di 120 chilometri orari. Dal 1 gennaio dell’anno prossimo le case costruttrici delle vetture potranno svolgere questi test con l’aria condizionata spenta e attraverso modelli senza accessori.