Disastro vaccini in Lombardia. La regione governata da Fontana è quella che ha ricevuto più dosi, ma per ora ha vaccinato contro il Covid solo 3mila persone. Gori: “Così finiamo tra due anni”

ATTILIO FONTANA
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Lombardia, epicentro dell’epidemia di Coronavirus, nonostante abbia ricevuto il numero più alto di dosi rispetto alle altre regioni (80.595), stando ai dati contenuti nell’ultimo report del Commissario per l’emergenza Coronavirus (leggi l’articolo), ha finora somministrato solo 3.126 dosi pari al 3,9% del totale. “Per vaccinare entro settembre il 70% dei lombardi, vale a dire 7 milioni di persone, servono 30.000 vaccinazioni al giorno (escludendo le domeniche), al netto dei richiami: non 10.000. Con 10mila al giorno – quante ne ha previste Regione Lombardia – finiamo tra due anni” ha commentato su Twitter il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA