La coppia che scoppia. Boom di divorzi estivi: 50mila in più rispetto allo stesso periodo del 2014. Il divorzio breve ha accelerato le rotture

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Aumentano i divorzi in Italia registrando una vera impennata nei mesi estivi. Il dato che emerge da un’indagine dell’Associazione matrimonialisti italiani, e fornito all’AdnKronos, evidenzia che a giugno e luglio si sono registrate 50mila cause in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. A favorire la tendenza sarebbe stata l’entrata in vigore del divorzio breve. Una legge che riduce a 12 mesi la durata minima del periodo di separazione per poter procedere con la domanda di divorzio e a 6 mesi per quanto riguarda le separazioni consensuali, “è una legge -spiega all’Adnkronos Gian Ettore Gassani presidente dell’Ami- di cui hanno potuto avvalersi tutte le coppie che avevano richiesto la separazione negli anni precedenti. Questo spiega un simile aumento di divorzi, ma il picco si attende a settembre e ottobre”. Ma la situazione dovrebbe stabilizzarsi perché di questa ondata di divorzi avrebbero usufruito tutti quelli che avevano già avviato le pratiche nei mesi precedenti all’entrata in vigore della legge del 26 maggio scorso. L’età media delle coppie che divorziano è di 44 anni per gli uomini e di 41 per le donne, nella maggior parte dei casi con pochi anni di matrimonio alle spalle.