Dopo la Rai Masi rilancia Consap

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Consiglio di Amministrazione di Consap SpA ha approvato oggi il bilancio relativo all’esercizio 2013 proposto dall’Amministratore Delegato Mauro Masi. Il risultato (5,279 milioni di euro) ha visto un incremento del 4,1% sul 2012 prima delle imposte e un incremento del 45% come utile netto (4,109 milioni nel 2013; 2,834 milioni nel 2012. Rispetto all’esercizio del 2011, anno di inizio della gestione Masi, l’incremento è stato del 23% prima delle imposte e del 68,7 % dopo le imposte). Il risultato, ha affermato l’AD Masi, “ è molto significativo sia nei valori assoluti sia vieppiù se si pone in relazione al fatto che Consap nell’esercizio 2013 ha pienamente sviluppato i nuovi compiti affidatagli dalla legge a seguito della chiusura dell’ISVAP (Ruolo dei Periti Assicurativi e Centro d’Informazione) e ha completato la fase di start-up del sistema contro il furto d’identità, cosa che ha comportato un necessario e sensibile incremento del proprio personale, pari a circa il 30% del totale”.
Sempre peraltro molto intenso l’impegno di Consap sui compiti già da tempo affidategli in particolare la gestione dei Fondi di Garanzia e di Solidarietà: quello per le Vittime della Strada; per le Vittime della Mafia, Estorsione ed Usura ed altri. Nonché per la gestione della Stanza di Compensazione, che per l’esercizio 2013 ha liquidato – in via definitiva o parziale – circa 1,9 milioni di sinistri di cui 1,5 milioni avvenuti nello stesso 2013.