Eccellenze piemontesi al Circolo antico Tiro a volo. Ghiotta occasione per i vip romani

Al Circolo antico Tiro a volo di Roma la “cena sinoira”

In piemontese “cena sinoira” vuol dire cena e merenda. Un’espressione che deriva dall’abitudine di cenare abbastanza presto rispetto a quanto si usa al Sud. Da qui la “cena sinoira” offerta presso il Circolo antico Tiro a volo di Roma, in collaborazione con i Comuni del territorio Canavesano,  rappresentati dal sindaco di Burolo Franco Caminetto e da Caterina Andorno, presidente del Consorzio di tutela e valorizzazione dei vini Doc di Caluso e Carema Canavese, il famoso Erba Luce di Caluso. Così è nato un incontro gastronomico tra Piemonte e Lazio che ha entusiasmato gli ospiti, deliziati dalla degustazione delle eccellenze proposte dall’Associazione piemontesi nel mondo, in collaborazione con gli chef del tiro a volo. Un appuntamento dove accanto alla cucina tradizionale, l’hanno fatta da padrone i vini di incredibile qualità.

Eccellenze piemontesi al Circolo antico Tiro a volo. Ghiotta occasione per i vip romani
Amedeo Goria con lo chef
Al centro il Prof. Andrea Tasca
Anna Maria Tarantini
Maria Monsè
Elisabetta Napolitano con Richard A. Lockshin e Zahra Zakeri biologi americani esperti in Apoptosi
Lo chef con alcuni ospiti
Pubblicato il - Aggiornato il alle 11:10
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram