L'Editoriale

Una ricetta buona per l’Italia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

La Notizia è in edicola e online da due anni. Se consideriamo che non chiediamo soldi pubblici e soprattutto la crisi epocale dell’editoria, non possiamo che esserne orgogliosi. Siamo la prova che dare le notizie è l’unica missione di chi fa giornalismo. E un quotidiano controllato dai giornalisti, libero di raccontare i fatti senza dover difendere gli interessi economici di Tizio o tirare la volata politica a Caio è un caso certamente anomalo in un Paese dove da sempre gli editori usano i giornali per difendere i loro affari o contrattare con i Palazzi del potere. Lasciateci perciò montare un po’ la testa e alla vigilia di Natale prendere a prestito una tradizione del settimanale statunitense Time, scegliendo le donne e gli uomini dell’anno. Una decisione puramente arbitraria alla quale ha contribuito tutta la nostra redazione. E che quest’anno tributa la nostra prima pagina al primo ministro del Regno unito David Cameron. Alla guida di un Paese che corre molto più della Germania, il premier inglese ha riformato profondamente e sburocratizzato l’economia. La ricetta vincente, magari per riportare a casa quel mezzo milione di italiani fuggiti a Londra in cerca di fortuna.

Gli ultimi editoriali