Elezioni da incubo per la premier May. I sondaggi in Gran Bretagna danno il Labour di Corbyn in grande rimonta: rischio stallo per il Governo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

A pochi giorni dalle elezioni in Gran Bretagna, previste per l’8 giugno, la premier, Theresa May, è sotto assedio: gli attentati terroristici stanno indebolendo la sua leadership, mentre i sondaggi indicano una prepotente crescita dei laburisti guidati da Jeremy Corbyn e un tracollo dell’estrema destra dell’Ukip, che sembra essersi sgonfiato dopo la Brexit: il consenso non va oltre il 5%.

Il rilevamento più inquietante per i conservatori è quello di YouGov realizzato per il Times: il centrodestra avrebbe solo tre punti di vantaggio a livello nazionale rispetto al centrosinistra, con un 42% contro il 39% che metterebbe così a rischio la formazione di una maggioranza stabile. Certo, l’aspetto importante è che l’attribuzione dei seggi avviene con il sistema maggioritario: chi vince nel collegio ottiene il posto in Parlamento. Per questo motivo il dato complessivo ha un valore relativo: è fondamentale conquistare un voto in più in ogni singolo scontro. Inoltre, altri sondaggi sono più ottimistici per la premier: secondo The Guardian la situazione è 45% contro 33%.

Tuttavia, il trend è evidente per Theresa May: qualche mese fa i Tories erano dati in vantaggio di oltre venti punti percentuali, anche dallo stesso istituto YouGov: queste cifre lasciavano presagire una vittoria agevole per la prima ministra che ha raccolto l’eredità di David Cameron, indipendentemente dal sistema elettorale. Per quanto riguarda i Libdem, guidati da Tim Farron, puntano nella migliore delle ipotesi a raggiungere il 10% con l’intento di ottenere qualche seggio che potrebbe rivelarsi fondamentale nell’ambito di una eventuale coalizione. Allo stato i sondaggi attestano il “polo centrista” del 7% dei consensi, ma con un parziale potenziale di crescita.

Ecco la tabella dei sondaggi in Gran Bretagna tratta dal sito Ukpollingreport (clicca sull’immagine per ingrandirla).

Sondaggi Gran Bretagna.jpg

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La balla degli italiani fannulloni

Ogni estate ha il suo tormentone musicale, ma quest’anno, con le discoteche ancora chiuse dobbiamo accontentarci di questo ritornello: “non ci sono lavoratori stagionali perché col Reddito di cittadinanza i giovani non vogliono più darsi da fare”. Su giornali e tv è questa la hit

Continua »
TV E MEDIA