Emiliano fa sul serio. Il governatore pugliese lancia il sito per il congresso del Pd e D’Alema lavora alla scissione

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

C’è chi chiede il congresso del Pd e chi si prepara alle elezioni, passando per la scissione. Ma per entrambi il traguardo è lo stesso: mettere in difficoltà Matteo Renzi. Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e l’ex ministro degli Esteri, Massimo D’Alema, continuano ad andare avanti. In particolare il governatore ha lanciato il sito primailcongresso.it per ribadire la posizione: serve prima un confronto interno. “Da questa piattaforma partirà la nostra campagna per chiedere il Congresso del Partito Democratico al fine di riaprire un confronto ampio con i suoi iscritti e con il Paese e capire, prima dei nomi, quale sia il programma con cui intendiamo presentarci agli italiani.
In queste ore in tanti stanno promuovendo raccolte firme sulle piattaforme online”, ha scritto su Facebook Emiliano “Iniziamo insieme questo percorso per consentire a tutti, anche a chi fino ad oggi non ha contato nulla, di disegnare la propria idea di Paese”, ha concluso, invitando alla partecipazione.

D’Alema è già proiettato verso la scissione: in caso di elezioni senza congresso nascerà un’altra lista a sinistra, che punta almeno al 10% dei voti. Un consenso che garantirebbe un enorme peso in Parlamento in caso di legge elettorale proporzionale. Ma dall’ex segretario dem, Pier Luigi Bersani, è arrivata una frenata, che comunque non esclude l’ipotesi della rottura totale: “Non minaccio nulla, non garantisco nulla. Porrò delle questioni e sentirò la risposta. C’è un piccolo oggetto, che si chiama Italia: io chiederò delle risposte su questo piccolo oggetto e poi mi regolerò”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA