Eroina per posta a Zingaretti. Trovata in un pacco anonimo inviato nella sede nazionale del Pd al Nazareno. Altra busta con un liquido sospetto recapitata a Palazzo Chigi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Grande allarme ieri al Nazareno. Nella sede del Partito democratico è arrivato un plico sospetto, contenente della polvere, indirizzato al segretario Nicola Zingaretti. Subito è scattato l’allarme e sul posto sono giunti gli artificieri, gli investigatori della Digos e i Vigili del fuoco. Aperta la busta, proveniente dal Regno Unito, si è poi scoperto che conteneva eroina. Insomma ignoti hanno voluto fare virtualmente una pera a Zingaretti. “C’è un clima che preoccupa”, ha dichiarato il dem Stefano Vaccari. Un’altra busta sospetta è stata inoltre spedita a Palazzo Chigi. In questo caso il contenuto della missiva era un liquido che la questura di Roma ha specificato non essere pericoloso. Sono comunque state avviate delle indagini per cercare di risalire al mittente di quelle strane buste.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I finti miracoli di Gualtieri

Facciamolo santo subito. E visti gli ultimi miracoli, mettiamolo tra i beati che contano, minimo minimo alla destra del Padre. A Roberto Gualtieri, d’altra parte, i prodigi vengono così, naturali. Prendiamo la sporcizia di Roma. Aveva promesso una pulizia straordinaria a dicembre, e puntualmente il

Continua »
TV E MEDIA