Rapina la farmacia, si pente e restituisce tutto: “Scusate, sono disoccupato”

vermicino farmacia rapinatore pentito
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

A Vermicino, frazione del comune di Frascati, un uomo è entrato l’altroieri in una farmacia in via Tuscolana Vecchia verso le 16  e l’ha rapinata. Si è presentato con il volto coperto e, probabilmente, una pistola giocattolo. Qualche ora dopo, preso dal rimorso, ha deciso di riconsegnare il bottino.

Rapina la farmacia, si pente e restituisce tutto: “Scusate, sono disoccupato”

La storia del rapinatore pentito è iniziata ieri alle 16 nella farmacia comunale in zona Vermicino a Roma, in via Tuscolana vecchia 68. L’uomo con volto coperto è entrato, ha mostrato una pistola e mentre il titolare si chiudeva in bagno spaventato, ha rubato dalla cassa la somma di 7.500 euro. Poi è scappato. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Frascati, che hanno avviato le indagini. Poi ieri è arrivato il colpo di scena. Mentre il farmacista stava andando al lavoro, è stato avvicinato in strada da un uomo. Anche questo aveva il volto travisato e gli ha consegnato una busta con all’interno i 7.500 euro sottratti il giorno prima. Tutto il denaro era in una busta di carta.

Poi ha spiegato tutto. “Ho perso il lavoro, sono disperato, ieri ho fatto una sciocchezza, chiedo scusa”, le parole del rapinatore. Che ha poi mostrato al farmacista la pistola giocattolo con cui aveva messo a segno il colpo. L’uomo subito dopo si è allontanato facendo perdere le sue tracce. Il farmacista, un 41enne, è tornato dai carabinieri e ha raccontato quello che gli era appena successo. Ora le indagini dei militari proseguono per cercare di identificare il rapinatore pentito.

Leggi anche: Il generale Figliuolo e il buffet vietato con assembramento a Perugia. Le foto all’ospedale con banchetto al chiuso