Fatti li ratti tua. Antonio Razzi lanciato per il Campidoglio. Il suo programma contro i topi: un’invasione di 500mila gatti asiatici

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Antonio Razzi è lanciatissimo nella sua personale corsa al Campidoglio. E le idee – certamente innovative – non sono da poco. Avete presente, ad esempio, l’annoso problema dei topi nella Capitale? Bene, il senatore ha la sua carta vincente: far invadere Roma da mezzo milione di gatti. Un’imponente colonia felina che sarà chiamata a combattere contro i ratti. Il senatore di Forza Italia, candidato a sindaco della Capitale, è deciso a risolvere una volta per tutte il problema. Una battaglia che ha preoccupato per millenni imperatori e papi.

“Uno dei punti principali del mio programma da sindaco di Roma – ha detto ieri – è liberare la città dai ratti che ormai l’hanno praticamente invasa. Non c’è più tempo, più giorni passano e più aumentano i topi che ormai hanno praticamente usurpato la città eterna”, ha spiegato il politico abruzzese con un passato da operaio emigrato in Svizzera. Chissà, forse tra tutte è l’idea più azzeccata alla fine.

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA