Favori in cambio di case. Trema Torino

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

I carabinieri stanno eseguendo una decina di misure cautelari nei confronti di dipendenti dell’Agenzia Territoriale della Casa di Torino. L’inchiesta, partita l’anno scorso, e’ quella sui favori ricevuti in cambio dell’assegnazione di appalti di manutenzione dei caseggiati pubblici del capoluogo piemontese. L’inchiesta, coordinata dal pm Sara Panelli della Procura di Torino, aveva inizialmente cinque indagati, quattro dirigenti dell’Atc e un imprenditore, ma ora si è allargata. La maggior parte degli arresti disposti dalla procura, ed eseguiti in queste ore dai carabinieri, è ai domiciliari.