Forte scossa di terremoto anche in Liguria

Questa mattina altre due scosse di terremoto erano state registrate nelle Marche, in provincia di Ascoli Piceno. Nessun danno.

Un’altra forte scossa di terremoto, dopo le due avvertite in provincia di Ascoli Piceno questa mattina, è stata registrata in Liguria, questo pomeriggio.

Forte scossa di terremoto anche in Liguria

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.1 è stata registrata alle 15.39 in Liguria

Il terremoto che è stato avvertito alle 15.39 in Liguria è stato di magnitudo 4.1 ed è avvenuto a circa due chilometri da Bargagli, in provincia di Genova, e a una profondità di 10.

Il sindaco di Bargagli: “Cittadini in strada. Al momento sembra essere tutto ok”

“Ero in casa e ho ancora tutto il tremolio addosso: tremava il pavimento. Sono scappato in strada e così tanti altri concittadini” ha detto il sindaco di Bargagli, Sergio Casalini. “Ho girato parte del territorio e al momento sembra essere tutto ok – rassicura il primo cittadino – Ma lo spavento è stato grande. Anche gli operai che si trovavano sui ponteggi al lavoro sul palazzo del Comune si sono buttati giù. Tremava tutto”.

Dalle 15.50, ha reso noto Trenitalia, il traffico ferroviario è stato sospeso in via precauzionale per verifiche tecniche tra Genova e Recco a seguito della forte scossa di terremoto che ha interessato la Liguria.

Alcune pietre e calcinacci si sono staccati dalla chiesa di Pieve Ligure, a circa 7 chilometri dall’epicentro della scossa di terremoto. La chiesa è quella di San Michele Arcangelo, una delle prime parrocchie costruite in Liguria prima dell’anno mille e successivamente ricostruita tra il XIV e XV secolo.

“A seguito dell’evento sismico registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in provincia di Genova, alle ore 15:39 con magnitudo 4.1 – ha reso noto il Dipartimento della Protezione civile -, la Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile si è messa in contatto con le strutture locali del Servizio nazionale della protezione civile. Dalle prime verifiche effettuate, l’evento – con epicentro localizzato nei Comuni di Bargagli, Davagna e Lumarzo – risulta avvertito dalla popolazione, ma non sono stati segnalati danni”.

Leggi anche: Terremoto ad Ascoli Piceno, registrate due forti scosse. La prima di 4.1, la seconda 3.6. L’epicentro a Folignano

Pubblicato il - Aggiornato il alle 16:09
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram