Forte scossa di terremoto in Giappone. Paura per il rischio tsunami e la centrale nucleare di Fukushima

dalla Redazione
Mondo

Una scossa fortissima di terremoto ha interessato il Giappone. Una scossa 6.9 della scala Richter con epicentro in mare. Non si hanno notizie di vittime. L’allerta principale era legata al rischio tsunami, per fortuna rientrata. La zona interessata è la stessa dove nel 2011 si verificò il peggior disastro nucleare del Paese. Le autorità hanno ordinato ai residenti di evacuare la costa orientale. Solo feriti leggeri.

Subito dopo la forte scossa si è registrato un incendio ad un impianto petrolchimico nel distretto di Nishikimachi. Il fuoco è poi stato spento intorno alle 6.40 locali. Inizialmente sono state segnalate onde di poco meno di un metro, 90 centimetri, ma successivamente l’Agenzia meteorologica giapponese ha ridotto le probabilità del pericolo tsunami. Si è trattato comunque di un avviso alla cautelare, la prudenza non guasta mai. Si tratta del primo allarme tsunami dal dicembre 2012, con l’avviso alla popolazione di evacuare, dopo la catastrofe del marzo 2011.

Nessun problema nemmeno ai reattori dell’impianto nucleare di Fukushima Daiichi, in seguito al forte terremoto che ha colpito la costa. Lo ha reso noto la Tokyo Electric Power Company, specificando che non ci sono stati cambiamenti nei livelli di radiazioni.