Sarko-NO. L’ex presidente francese dice addio alla corsa per l’Eliseo. Al ballottaggio sfida tra Fillon e Juppé

dalla Redazione
Mondo

Finisce ancor prima di cominciare la corsa di Nicolas Sarkozy per l’Eliseo. L’ex presidente francese non arriva neppure al ballottaggio tra gli esponenti di destra per correre alle elezioni presidenziali. A contendersi la candidatura ci saranno i due ex premier Francois Fillon e Alain Juppé.

Il ballottaggio è previsto domenica prossima 27 novembre. Secondo i dati ufficiali a guidare la graduatoria c’è Fillon con quasi il 44% dei consensi, a seguire col 28% circa c’è Juppè. Sarkozy non è andato oltre il 21% nelle primarie aperte a tutti con circa 4 milioni di persone che si sono recate alle urne.

Le elezioni presidenziali si terranno il 23 aprile 2017 con ballottaggio fissato al 7 maggio. Sarkozy ha subito ammesso la sconfitta dando già la sua indicazione di voto a favore di Fillon per il ballottaggio di domenica prossima. “E’ tempo per me di cominciare una vita con più passioni private e meno passioni pubbliche. Francese sono e francese resto, tutto quello che riguarda la Francia mi toccherà sempre nel profondo del cuore. Nessuna amarezza, nessuna tristezza”, ha affermato Sarkozy nel raccontare la sconfitta.