Francia, Valls si dimette per correre alle primarie socialiste. Bernard Cazeneuve è il nuovo premier

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Manuel Valls da stamattina non è più il premier francese. Per correre alle primarie socialiste Valls ha rassegnato le dimissioni. Il suo posto è stato preso da Bernard Cazeneuve che è stato già delegato agli Affari europei nel 2012 con il governo Ayrault, poi ministro dell’Interno con lo stesso Valls dall’aprile 2014.

Chi è Cazeneuve – Il neo premier ha 53 anni e la sua carriera politica comincia da lontano. Consigliere tecnico, poi capo di gabinetto, e nel 2001 viene eletto sindaco nel comune di Cherbourg-Octeville, nel dipartimento della Manica – e pure deputato. Rimane alla guida del Comune per ben 11 anni. Dal 2012 entra a far parte del governo francese. Viene scelto dal ministro degli Esteri Fabius per fare il suo braccio destro. Nel maggio 2012 diventa ministro delegato agli Affari europei. Sostenitore sette anni prima del “no” al referendum per la Costituzione europea, Cazeneuve diviene “l’europeo” di Francia e veste i panni di difensore dei vincoli di bilancio di Bruxelles. Un anno dopo, diviene ministro delegato al Bilancio e finisce al centro delle polemiche: si oppone a una tassazione “forte” sulle transazioni finanziarie. Dal 2014 arriva alla guida del ministero dell’Interno.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA