Galli ammette, possibili imprecisioni nei dati sui contagi della Lombardia. “Gallera ha qualche difficoltà a sapere bene cos’è R0”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Non credo si debba o si possa parlare di magheggi. Credo che, nella situazione in cui ancora versiamo, non sia impossibile avere delle imprecisioni e delle incompletezze”. Con queste parole il professor Massimo Galli (nella foto), primario del reparto malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, ha risposto alle accuse rivolte dalla Fondazione Gimbe alla Regione Lombardia sui dati dell’epidemia. “Francamente”, prosegue l’infettivologo che non lesina una stoccata all’assessore al welfare della Lombardia, “non mi vedo l’assessore Giulio Gallera, che magari ha qualche difficoltà a sapere bene cos’è R0 (l’indice di trasmissibilità di una malattia, ndr), che possa fare magheggi con queste cose” e “lo dico con cordialità perché ognuno fa il suo mestiere e sa le cose sue”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Lega & soci altamente inquinanti

Mentre in Germania per la prima volta i Verdi superano nei sondaggi i conservatori della Merkel, in Italia una destra rimasta all’uomo di Neanderthal fa disperatamente opposizione per non inserire la difesa dell’ambiente nella Costituzione. La proposta sostenuta fortemente dai 5 Stelle è stata sotterrata

Continua »
TV E MEDIA