Genny ‘a carogna a tutta birra in tangenziale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

Da una serata ad alta tensione a una vacanza ad alta velocità. Al centro delle cronache torna “Genny ‘a carogna” a cui la polizia stradale di Catania ha ritirato la patente di guida. L’ultrà del Napoli, che trattò con gli agenti la disputa dell’ultima finale di Coppa Italia a Roma, è stato fermato mentre guidava nella corsia d’emergenza della tangenziale della città etnea.

L’ultrà, Gennaro De Tommaso il vero nome, sarebbe in vacanza con la famiglia. E agli agenti che lo hanno fermato avrebbe detto che stavoa correndo al pronto soccorso per accompagnare la figlia che aveva accusato un malore.

E a Catania “Genny a’ carogna”, secondo quanto racconta Il Mattino avrebbe incontrato i genitori di Antonino Speziale, il ragazzo (ultrà) condannato per l’omicidio dell’ispettore di Polizia, Filippo Raciti. Proprio nella partita Napoli-Fiorentina, la finale di Coppa Italia, “Genny ‘a carogna” indossava una maglietta con su scritto “Speziale libero”.