Genny ‘a carogna a tutta birra in tangenziale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

Da una serata ad alta tensione a una vacanza ad alta velocità. Al centro delle cronache torna “Genny ‘a carogna” a cui la polizia stradale di Catania ha ritirato la patente di guida. L’ultrà del Napoli, che trattò con gli agenti la disputa dell’ultima finale di Coppa Italia a Roma, è stato fermato mentre guidava nella corsia d’emergenza della tangenziale della città etnea.

L’ultrà, Gennaro De Tommaso il vero nome, sarebbe in vacanza con la famiglia. E agli agenti che lo hanno fermato avrebbe detto che stavoa correndo al pronto soccorso per accompagnare la figlia che aveva accusato un malore.

E a Catania “Genny a’ carogna”, secondo quanto racconta Il Mattino avrebbe incontrato i genitori di Antonino Speziale, il ragazzo (ultrà) condannato per l’omicidio dell’ispettore di Polizia, Filippo Raciti. Proprio nella partita Napoli-Fiorentina, la finale di Coppa Italia, “Genny ‘a carogna” indossava una maglietta con su scritto “Speziale libero”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA